•  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’ultimo corto prodotto dai Walt Disney Studio: Paperman

Regia: John Kahrs
Scritto da: Clio Chiang
Casa di produzione: Walt Disney Pictures
Cast: John Kahrs, Kari Wahlgren

Paperman, un corto in bianco e nero in stile anni cinquanta, anche se “old style” porta in se una nuova tecnica d’animazione, che permette di fondere  tecniche classiche 2d con le più innovative tecnologie 3d, creando così un effetto unico dei volumi che prendono profondità, grazie all’uso del programma Meander.

 

Il confine tra 2D e 3D si sta lentamente fondendo.

Questo è un aspetto innovativo e tecnologico delle tecniche che sono state create e utilizzate nel cortometraggio animato, “Paperman”.
Lo scontro tecnologico tra i due mondi 2d e 3d continuerà senza dubbio, ma Paperman si irrompere in un terreno nuovo, combinando al meglio i due mondi. Lo stile di Paperman è fantastico, unisce personaggi e sfondi realizzati in CG, mantenendo in se lo stile classico del disegno a mano e l’animazione classica, il movimento dei personaggi realizzato tramite i vettori di movimento, di un disegno 2D inserito in uno scheletro, con controlli di movimento.

 

Purtroppo il video è sprovvisto di audio, ma è comunque possibile capire il lavoro realizzato dietro ai vari fotogrammi.
  
Il regista John Kahrs parla di coincidenze perse:

 

Article Comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: