•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Grazie a Max Rose per il tutorial di questa settimana.

01 Punto di partenza
Tanto per cominciare, avete bisogno di un umanoide di base. Applica la postura che desideri.

 02 Dargli forma

Iniziate la scultura e non trattenetevi! Pensate alla tensione anatomica, forma  fisica e relax.

 03 Creare le gocce

Ora che il modello è in uno stato definitivo, premere il pulsante e Goz ZBrush trasferirà automaticamente l’oggetto low poly, verso qualsiasi programma si scelga di utilizzare (Maya, Softimage, 3DsMax). Una volta importata, inizia a selezionare le facce e ad estruderle verso il basso, simulando gli effetti della gravità. Siate creativi in questa parte, e cercate di renderlo il più imperfetto e apparentemente casuale possibile. Ricordati di inserire edge loop sulle gocce!

04 Torna a ZBrush

Quando il modello è pronto, rispeditelo verso ZBrush (ricordarsi di fare in modo che il modello modificato, abbia un nome diverso da quello del modello in ZBrush). Ritornati in Zbrush aggiungete l’effetto melma al modello.

 05 La parte divertente

Una volta che tutto è a posto, iniziate a scolpire. In questa parte si può lavorare con un livello di numero poligoni alto. Per questa illustrazione, ho messo in evidenza la maglia melma sopra la mesh originale per mostrare come i due SubTools operano insieme. Una volta selezionato il materiale stesso per entrambi i SubTools, tuttavia, la transizione sarà perfetta.

 06 Ritocchi finali

Per ottenere un materiale dall’aspetto realistico olioso, utilizzare lo strumento MatCap dalla tavolozza. Cerca alcune immagini d’ispirazione che sono rilevanti per il vostro progetto, e assegnare il materiale. Nel mio prodotto finale ho realizzato parecchi render, portati direttamente in Photoshop e aggiunto qualche tocco finale per dare un effetto più drammatico.

 

Cose a cui pensare
In ZBrush, evitare oggetti che sono troppo simmetrici, dando loro una sensazione innaturale e artificiale. Il mio consiglio è quello di mantenere la simmetria prima di modellare la melma. Inoltre, durante il processo di estrusione, non solo estrudere una faccia a caso, ma pensare a come potrebbero scendere le gocce, importanti a rendere l’immagini dinamica.

 

Article Comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: