•  
  •  
  •  
  •  
  •  

The Foundry  e Loxology hanno deciso di fondersi in un’unica società a rappresentare una notevolissima realtà di produzione avanzata in capo video e 3D professionale con contrapposizione diretta a calibri della levatura di Autodesk.

Proprio oggi, The Foundry ha annunciato che si è fusa con Luxology, riunendo due dei principali sviluppatori indipendenti del settore degli effetti visivi, sotto un’unica organizzazione.

Entrambe le società mantengono i loro rispettivi nomi e tutto il personale esistente, con  Foundry CEO Bill Collis a capo della nuova organizzazione e Luxology capo Brad Peebler.

Strumento di sviluppo esistente inalterato
Secondo il comunicato stampa congiunto delle imprese, i prezzi e piani di sviluppo futuri di tutti i loro strumenti esistenti – tra cui Nuke The Foudry, Katana e Mari, e di Luxology Modo – rimangono invariati.

Entrambi i partner hanno sottolineato la natura complementare di entrambi i loro prodotti.

Mentre The Foundry è nota per le sue ‘robuste, su scala industriale “set di strumenti di effetti visivi, Luxology ha una forte presenza nel mondo del design, con offerte chiave di licenza di tecnologia con Dassault Systèmes e Bentley.

Allora, cosa ci si può aspettare dalle due aziende? Qual è stato il leggendario VFX casa Industrial Light & Magic nel ruolo di ‘matchmaking’ della fusione? E che impatto avrà il loro peso  sul mercato?

 

Article Comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: